Apple, cosa sta succedendo

Un focus sull'ultimo mese in casa Apple

Le ultime settimane per il colosso di Cupertino, Apple, non sono state affatto semplici.

La tempesta "Battery-Gate" si è abbattuta su Apple nei primi giorni del 2018, alzando un polverone inimmaginabile.

Il tutto nasce su Reddit, dove diversi utenti hanno confrontato i dati scaturiti da test prestazionali prima e dopo aver sostituito la batteria su iPhone. I risultati parlavano chiaro. iPhone con batteria sostituita risultava essere un'altro smartphone rispetto alla controparte con batteria usurata. Da qui i primi sospetti e le prime accuse.

Quello che è accaduto nei giorni successivi è di dominio pubblico.

"Apple rallenta iPhone all'insaputa degli utenti" è quello che abbiamo letto per diverse settimane, dalle maggiori testate di stampa specializzata e non.

A cosa hanno portato queste notizie? Rabbia, negli utenti che si sentono traditi da Apple e confusione, da chi di Apple si continua a fidare e vorrebbe vederci più chiaro.

 

IL MALE MINORE

Apple, infatti, adotta un sistema che va a rallentare le prestazione del sistema, al fine di salvaguardare la durata della batteria, nel momento in cui la batteria risulta usurata. Questo perchè una batteria usurata non garantisce i picchi di carica richiesti dal dispositivo, il tutto potrebbe portare a spegnimenti improvvisi. La soluzione scelta da Apple è semplice dunque: ridurre la richiesta di corrente da parte del dispositivo, rallentando il telefono, al fine di garantire una batteria che non si spenga improvvisamente.

Il problema è che questo, Apple non lo aveva mai dichiarato. Lo ha fatto ufficialmente solo poche settimane fa, sotto la pressione dei media.

 

LE SCUSE

Apple ha provato a mettere una pezza sulla questione. Promettendo per tutto il 2018 sostituzione di batteria a 29 dollari anzichè 79 (In italia da 89 euro la sostituzione viene ora a costare 29 euro)

La promozione sarà valida per tutto il 2018, solo per iphone 6 o successivi.

Consigliamo vivamente a tutti i lettori possessori di iPhone* di usufruire dell'iniziativa.

E' possibile conoscere tutti i dettagli della promozione sulla pagina dedicata nel sito Apple https://support.apple.com/it-it/iphone/repair/battery-power

Scusandosi con i propri acquirenti e ribadendo che non è mai stata loro intenzione rallentare i dispositivi per accorciare la vita di un prodotto, nè per invogliare ad effettuare un upgrade di modello. Come è possibile leggere in una nota di Apple:

"Il nostro obbiettivo è sempre stato quello di creare prodotti che i nostri clienti possono amare, e rendere gli iPhone più longevi possibile"

*iPhone idonei alla promozione

 

DETTO FATTO: ARRIVA IOS 11.3

La riduzione del costo circa la sostituzione delle batterie, non basta a placare gli animi dell'utenza. Sono in sempre di più a volerci vedere chiaro.

E' Tim Cook (CEO di Apple) stesso a far chiarezza sulla questione in un intervista rilasciata ad ABC "Daremo alle persone la possibilità di controllare la propria batteria, quindi sarà tutto molto trasparente, verrà dato maggiore visibilità sullo stato di salute della batteria dell'iphone, in modo che gli utenti possano accorgersi in maniera autonoma se ci sono effetti negativi sulle prestazioni. Non è mai stato fatto prima " e circa le accuse di absolescienza programmata, continua: "Forse avremmo dovuto essere più chiari. Ci scusiamo profondamente con chiunque abbia pensato che l'intento di Apple fosse quello di spingere verso la sostituzione del dispositivo"

Detto, fatto. Apple rilascia iOS 11.3 beta 1 l'aggiornamento che arriverà nella sua versione definitiva nel corso della primavera 2018. (Aggiornamento disponibile per i dispositivi che hanno ricevuto iOS 11)

Di seguito tutte le novità di iOS 11.3 Beta 1

-"iBooks" viene rinominata molto più semplicemente "Books"

-Nella sezione aggiornamenti di App Store è ora possibile visualizzare il numero della versione di un'app e l'eventuale peso dell'aggiornamento.

-Fanno il loro esordio nuove Animoji: Leone, drago, teschio e Orso (iPhone X)

-Introdotta nuovamente Messaggi su iCloud.

-L'icona del menu "Privacy" presente nelle impostazioni, è ora di colore azzurro.

-Migliorata la reattività del 3D Touch.

-Migliorata la reattività dell'animazione di apertura del Centro di Controllo.

In passato non priva di lag.

Nella versione beta 1 non è presente la feature che permette di vedere il detoriamento della batteria e la possibilità di scelta fra salvaguadare prestazioni o batteria. (Con ogni probabilità verrà introdotta nelle prossime settimane)

 

iPHONE X: Un flop?

"Da sempre immaginiamo un iPhone fatto di solo schermo. Un oggetto così coinvolgente che ti fa immergere in quello che vedi. E così intelligente che sa rispondere a un tuo tocco, a una parola, persino a uno sguardo. Con iPhone X quella visione diventa realtà. E il futuro può cominciare"

Ed Apple non sbagliava, iPhone X è stato sicuramente lo smartphone più chicchierato dell'anno. Monopolizzando l'attenzione del mondo tech per tutta la durata del periodo di lancio e le settimane immediatamente successive.

Apple come al solito ha saputo innovare e stupire. Le vendite del dispositivo nel periodo natalizio ne sono testimoni. Vendite eccellenti, soprattutto se pensiamo al prezzo, a dir poco proibitivo, di iPhone X. Ottime vendite si, ma non abbastanza a quanto pare.

Esatto, perchè sono diversi gli analisti che hanno voluto apporofndire la questione, convergendo tutti sui medesimi punti.

A gravare sulle vendite di iPhone X due fattori principali:

-Il prezzo elevato

-La messa in commercio contemporanea con iPhone 8/8 Plus.

L'analista Ming-Chi-Kuo di Kgi Securities ha previsto addirittura l'interruzione della produzione di iPhone X in estate. Con la fuoriascita dal mercato in autunno, nel momento in cui Apple andrà a rilasciare (presumibilmente) tre nuovi smartphone.

Ad ogni modo iPhone X è il punto di partenza, per quello che possiamo immaginare sarà il prossimo standard per il design di uno smartphone.

 

E HOMEPOD?

Homepod è l'altoparlante intelligente di casa Apple. Principalmente pensato per l'ascolto di musica, è inoltre capace di utilizzare la percezione spaziale per regolare il suono, rendendo migliore l'esperienza d'uso.

Lo speaker pensato per il salotto di casa, andrà a fare concorrenza con i rivali Echo (di Amazon) e a Google Home.

Il suo arrivo negli scaffali era atteso prima delle festività natalizie. Apple a Novembre con una nota aveva comunicato lo slittamento del lancio del prodotto, che ora si prepara ad arrivare negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia. Dalla primavera sarà disponibile anche in Francia e in Germania.

Il lancio ufficiale è previsto per il 9 febbraio, con prevendita a partire dal 26 gennaio.

(Al momento Apple non ha comunicato nessuna data di uscita per il mercato italiano)

 

UN FUTURO PIU' TRASPARENTE?

Nonostante le polemiche Apple ha saputo reagire e pensa già ai nuovi iPhone, tra cui pare ormai certo iPhone SE 2.

Lo scandalo di quest'ultimo mese aprirà le porte ad un futuro più trasparente per Apple?

Sarebbe lecito aspettarselo, ma conoscendo Apple, probabilmente non sarà così.

Condividi questo articolo: